Interpellanza – Parcheggi e situazione degli spazi antistanti le Scuole sul territorio

Numerosi cittadini hanno segnalato che davanti alle Scuole Carducci, (ma il problema è lo stesso che si ripercuote identico in tutte le Scuole), molti genitori parcheggiano nel posto auto riservato ai disabili e/o davanti al cancello, sui marciapiedi della Scuola stessa, inoltre
lasciano in molti casi le auto accese durante alla sosta in palese violazione dell’art. 157 del CdS, come tale passibile di contravvenzione.
Durante l’attesa degli alunni, l’area ingresso e i parcheggi risultano oggetto di una rilevante concentrazione di rifiuti e in particolare cicche di sigarette che rappresentano materiali altamente cancerogeni che, anziché essere regolarmente smaltiti fra i rifiuti, contamino il suolo e di conseguenza la catena alimentare, oltre che intasare attraverso il dilavamento tombini e caditoie.

Considerato che:

– l’abitudine di gettare a terra mozziconi di sigaretta è un comportamento istintivo, un errore inconsapevole che la maggior parte della gente fa con molta leggerezza per imitazione altrui, senza preoccuparsi delle conseguenze e che nei paesi in cui ci sono divieti severi, che
vengono fatti rispettare attraverso sanzioni “salate”, questo comportamento è scomparso nell’arco di pochissimo tempo.

– tali situazioni, seppur ora sanzionate dall’art. 40 della Legge 221/2015 del 28 dicembre 2015 entrata in vigore solo nel 2016, risultano disapplicate, continuando a denotare un problema di inciviltà e maleducazione da parte di tutti, ma in questo caso spiccatamente marcato da quei genitori che attendono l’uscita degli alunni in prossimità delle scuole, che necessita di essere oggetto di particolare attenzione e di azioni immediate;

– nel caso del “parcheggio selvaggio” in particolare la problematica presenta punti di pericolosità elevati per i bambini stessi, con le auto in doppia fila, e che, specie a motore acceso, contribuiscono al peggioramento della già pessima aria che respiriamo (specie per le
utenze maggiormente vulnerabili), condizione aggravata dall’inciviltà di chi parcheggia nei posti auto per disabili;

Si richiede:

1. quali iniziative l’Amministrazione intenda adottare per risolvere il problema, non solo per le Scuole Carducci, ma in generale per tutte le aree interessate dal problema, con particolare riferimento ai plessi scolastici?
2. se si stiano quindi valutando soluzioni alternative agli attuali parcheggi per risolvere tale situazione quali ad esempio chiusure temporanee?
3. se si stia valutando un impiego maggiore di agenti della Polizia Municipale per comminare le dovute sanzioni a chi si macchia di tali comportamenti in violazione delle regole del CdS in primis e di inciviltà e maleducazione nei confronti dei diritti di soggetti più sensibili e vulnerabili?
4. di valutare e adottare, inoltre il divieto di fumo anche nelle aree prospicienti ingresso delle Scuole e nei parcheggi adiacenti?
5. di valutare installazione telecamere anche nelle aree adiacenti le Scuole, per permettere alla Polizia di comminare sanzioni, anche postume all’evento e in generale per rappresentare un deterrente contro chi trasgredisce?
6. di predisporre una nota informativa, in collaborazione con la Dirigenza Scolastica, da distribuire a tutte le famiglie per sensibilizzare su questa problematica ed invitare ad usare correttamente i parcheggi adiacenti e procedere dopo questa prima fase di sensibilizzazione, all’applicazione di tutte le sanzioni principali e accessorie previste dalla vigente regolamentazione.

 

CLICCA E SCARICA INTERPELLANZA

Be the first to comment on "Interpellanza – Parcheggi e situazione degli spazi antistanti le Scuole sul territorio"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?