Per chi non riesce a partecipare alla marcia Perugia Assisi (reddito di cittadinanza) c’è un’ottima alternativa a Modena…

Sabato 9 maggio con inizio alle ore 16.00, presso il Cinema Astra in Via Rismondo a Modena verrà proiettato il film “La Trattativa”. Presente in sala anche la regista, Sabina Guzzanti, con la quale sarà possibile confrontarsi dopo la visione del film attraverso un dibattito che farà riferimento alle pagine più oscure del nostro Paese ed in particolare a quanto emerso dal Processo sulla cosiddetta Trattativa Stato-mafia.

Nonostante la sentenza di primo grado, emessa dal tribunale di Firenze nel 1998, affermasse esplicitamente che lo Stato trattò con la mafia, ancor oggi sentiamo parlare solo di “presunta” trattativa. E “La Trattativa” è appunto il titolo dell’ultimo film della Guzzanti, un’opera “scomoda” ed eliminata quasi immediatamente dai palinsesti cinematografici. Nonostante questo palese ostracismo, la pellicola ha continuato a riscuotere l’apprezzamento e la solidarietà del pubblico, che da mesi continua ad affollare le sale di ogni città italiana. Il film documentario, presentato fuori concorso alla mostra del Cinema di Venezia, descrive con un linguaggio semplice e satirico la cronologia di quelle vicende che hanno condizionato la storia d’Italia e quanto mai attuale. Dal maxi processo alla morte di Salvo Lima, passando per le stragi di Capaci e via d’Amelio, le bombe di Roma, Firenze e Milano, il fallito attentato allo Stadio Olimpico, fino all’avvento di Forza Italia nel 1994. Tra i protagonisti del film anche il PM Nino Di Matteo, impegnato in prima persona in quel processo di cui la Guzzanti narra; Di Matteo è tra i magistrati che, più di altri, sacrifica la sua vita per il sogno di un Paese onesto, lo stesso per cui morirono anche Falcone e Borsellino. Da alcune intercettazioni effettuate sul capo di cosa nostra, Totò Riina, sono emersi degli ordini di morte nei suoi confronti e secondo le dichiarazioni dell’ex boss Galatolo, un attentato alla vita di Di Matteo sarebbe già in fase di esecuzione. Antonino Di Matteo è da pochi mesi cittadino onorario della città di Modena. La stessa città dove, grazie al M5S, il 9 maggio si parlerà della trattativa e di come essa ha condizionato e continua a condizionare la storia del nostro paese.

MoVimento 5 Stelle Modena e Provincia

Be the first to comment on "Per chi non riesce a partecipare alla marcia Perugia Assisi (reddito di cittadinanza) c’è un’ottima alternativa a Modena…"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?