Lavoro, Lanzi: “Dati Istat confermano necessità di invertire rotta su contratti a termine”

00032649

“I dati comunicati oggi dall’ISTAT dimostrano quanto effimera sia una crescita degli occupati se questa è basata quasi esclusivamente su contratti a temine”. E’ quanto afferma in una nota Gabriele Lanzi, Senatore del M5S, commentando i dati sull’occupazione pubblicati oggi dall’Istituto di Statistica.

“Quello della precarizzazione del lavoro- continua l’esponente M5S – è un trend in costante aumento negli ultimi anni. Quest’oggi abbiamo toccato il massimo storico di 3,105 milioni di persone, un risultato da sbandierare e rivendicare per il PD, un triste traguardo da correggere per l’attuale maggioranza parlamentare. E’ necessario invertire la rotta e puntare su lavoro stabile che dia un futuro a tanti giovani smarriti da una prospettiva di lavoro a brevissimo termine.

Negli ultimi anni si è tanto parlato del problema del lavoro, della disoccupazione giovanile, delle pensioni; mai però si sono affrontate queste problematiche con una visione di insieme, con un piano coordinato che vada oltre le ideologie politiche e che tenda al benessere delle persone. I dati di oggi confermano come l’eccessiva flessibilità nei contratti di lavoro alimenta la precarietà e quest’ultima toglie sicurezze, tronca speranze e costringe al compromesso tanti italiani” ha concluso Lanzi.

Be the first to comment on "Lavoro, Lanzi: “Dati Istat confermano necessità di invertire rotta su contratti a termine”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?