Formigine, i Cittadini chiedono al Sindaco certezza della pena per i Ladri!

Raccogliamo il grido d’allarme che decine di Cittadini in questi mesi stanno lanciando all’attenzione della nostra Amministrazione Comunale anche nell’ultimo incontro è emerso che oggi a Formigine c’è una priorità su tutte, la Sicurezza!

È convinzione di molti ormai che per quanto la Polizia Municipale e le forze dell’ordine si impegnino, tutti questi sforzi risultano inefficaci perché ad oggi manca la certezza della pena. È giunto il momento che lo slogan da campagna elettorale “I ladri devono stare in prigione” prenda corpo e diventi una realtà.

I furti in appartamento anche nel nostro territorio sono ormai all’ordine del giorno, alcuni agricoltori hanno denunciato addirittura il furto di nafta e attrezzi da lavoro, episodi come la spaccata a colpi di mazza ferrata per entrare nell’outlet in via Pascoli e rubare la cassa, il furto con scasso al Targhet di Via Giardini Sud ed infine la sparatoria nella notte avvenuta a Fiorano pochi giorni fa, sono gravissimi segnali che sollecitano le istituzioni ed esprimono tutte lo stesso concetto “il tempo delle chiacchiere è finito”.

I formiginesi ci hanno invitato a fare alcune riflessioni, la certezza della pena è quel principio basilare per cui chi commette un reato deve scontare una pena certa. In Italia, questa certezza non c’è. Anche i condannati per reati gravi, come quelli di stampo mafioso, spesso riescono a beneficiare di sconti di pena e privilegi. L’ordine pubblico e la sicurezza risultano intestate – ai sensi dell’articolo 117 della Costituzione – in via esclusiva allo Stato ma le misure correttive proposte in questi mesi, non sono ancora arrivate all’approvazione in Senato.

Quello che più ci ha lasciati attoniti è quanto dichiarato dal Procuratore capo della Corte d’Appello di Bologna, De Francisci “Agli occhi della criminalità dell’est Europa la commissione di delitti in Italia è operazione più lucrosa e meno rischiosa che in patria. E alle loro carceri sono preferibili le nostre”.

Come MoVimento 5 stelle abbiamo quindi presentato una Mozione che potrebbe essere un buon esempio per altri Comuni della provincia e darebbe un primo tangibile segnale di serio impegno sul tema “Sicurezza”.

Abbiamo chiesto un impegno di Sindaco e Giunta alla stesura di una lettera avente la firma del Sindaco, della Giunta e di tutti i consiglieri del Consiglio Comunale di Formigine che vorranno sottoscriverla, da inviare sia come posta Pec, che raccomandata con ricevuta di ritorno, al Ministro degli interni, al Governo, ai Presidenti di Camera – Senato ed al Presidente della Repubblica.

Nella stessa lettera, dovrà essere scritto che il comune di Formigine chiede:
– al Governo ed al Parlamento un’immediata azione per garantire la “certezza della pena” sui furti ed in particolare sui furti in appartamento;
– al Governo ed al Parlamento di individuare e definire lo strumento normativo più rapido per affrontare una situazione che rischia di rendere vani gli sforzi delle Forze dell’Ordine del nostro territorio e che sta sovraccaricando la macchina della Giustizia. Non possiamo essere terreno attrattivo per la criminalità;
Infine chiediamo di dare notizia ai Comuni dell’Unione del Distretto Ceramico affinché tutti i Sindaci siano informati di quest’azione e replicarla.

Auspichiamo un sostegno totale a questa Mozione è importante far capire ai malintenzionati che il territorio è stanco di subire, siamo certi che questo primo passo, zittirebbe chi in questi anni ha manifestato un’incosciente tendenza a minimizzare l’entità del livello criminogeno a cui è sottoposto il territorio e finalmente sarebbe un primo concreto deterrente per i malintenzionati che volessero mettere in atto azioni criminali.

Rocco Cipriano

CLICCA E SCARICA TESTO MOZIONE

Be the first to comment on "Formigine, i Cittadini chiedono al Sindaco certezza della pena per i Ladri!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?