Al primo posto: la sicurezza dei formiginesi

Si parlerà anche di sicurezza durante la seduta del Consiglio Comunale di fine febbraio 2017, un tema che vede spesso unite maggioranza e opposizioni nell’intento della salvaguardia dell’incolumità dei cittadini formiginesi.

Perché è di questo che si tratta: azioni di prevenzione, affinché sul nostro territorio comunale non si verifichino episodi di una crudeltà estrema come gli attentati avvenuti di recente a Nizza e a Berlino.

Il 14 luglio e il 19 dicembre le due città sono state sede di gravi atti terroristici, accomunati dalla medesima modalità: un mezzo pesante portato ad attraversare a velocità sostenuta un centro abitato e in quel momento affollato di pedoni.

Riscontriamo interesse, sia da parte delle Amministrazioni Comunali più o meno a noi limitrofe, come pure di attività commerciali, nei confronti dei dissuasori oleodinamici: dei cilindri in acciaio il cui abbassamento e scomparsa nel sottosuolo può essere gestito mediante telecomando e in situazioni di emergenza anche con telefono cellulare in possesso sui mezzi di polizia stradale o ambulanze, previa abilitazione.

Assolutamente consci della sensibilità che l’Amministrazione Comunale di Formigine prova nei confronti del tema “sicurezza”, il Movimento 5 Stelle locale ha recentemente presentato una richiesta di impegno affinché l’area del centro storico di Formigine, adibita normalmente a ritrovo per eventi con un grande richiamo di persone, possa essere fruibile in completa sicurezza solo da pedoni o mezzi non motorizzati, attraverso l’installazione di strumenti idonei quali i dissuasori oleodinamici.

Be the first to comment on "Al primo posto: la sicurezza dei formiginesi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?