Formigine, “Nessuno tocchi l’Oasi del Colombarone!”

Domenica 3 aprile – spiega il Commissario al Territorio Marco Giovanelli – insieme ai Cittadini, agli Attivisti ed ai Portavoce formiginesi saremo in prima linea partecipando alla “Biciclettata No Bretella” per manifestare contro la costruzione dell’inutile e costosissima “Bretella” A22 Campogalliano-Sassuolo.

Percorreremo in bicicletta il tragitto da Marzaglia a Sassuolo per difendere e tutelare il patrimonio ambientale, saranno presenti anche diversi deputati portavoce del MoVimento 5 Stelle tra cui Michele Dell’Orco, Vittorio Ferraresi, Carlo Sibilia, Giuseppe Brescia, Maria Edera Spadoni, e il senatore portavoce Enza Blundo.

In questi mesi sono stati molteplici i momenti di confronto e dibattito con i residenti, quello che è emerso è un forte e deciso NO ad un assurdo progetto che distruggerà l’Oasi del Colombarone, caricando la comunità di un costo complessivo di oltre 600 milioni di euro, per una spesa al chilometro di circa 40 milioni. Soldi pubblici che potrebbero invece essere utilizzati per incentivare, la mobilità sostenibile.

 

Di fatto il collegamento autostradale “Bretella-A22” – continua Giovanelli – si appresta ad essere un doppione a pagamento dell’attuale tangenziale che collega Modena al distretto ceramico con non poche ricadute dannose per il territorio provinciale. Oltre alla già citata distruzione dell’Oasi del Colombarone a Magreta, assisteremo ad un pericoloso aumento del traffico pesante in un area già colpita dalle polveri sottili PM10. Inoltre i continui sforamenti di smog durante l’inverno e l’aumento dei livelli inquinanti, indicano che è doveroso ripensare a livello locale e nazionale ad una strategia dei trasporti pubblici. Un bravo amministratore ragiona in prospettiva e non si pone come orizzonte temporale solo ed esclusivamente quello del proprio mandato elettorale, investe risorse nella mobilità sostenibile e nell’abbassamento delle emissioni inquinanti e non sperpera milioni di euro per un’opera autostradale fuori dal tempo, che non serve a nessuno, antieconomica e che produrrà un devastante impatto ambientale e sanitario per il territorio.

Studiando i documenti emergono preoccupanti relazioni, il Governo PD finanzia con 234 milioni di euro la società di un uomo del PD che costruirà l’opera; palese conflitto d’interessi per Emilio Sabattini diventato il 7 agosto 2014 Presidente di Autostrada Campogalliano-Sassuolo S.p.a, anche se fino al 6 ottobre 2014 ci risulta fosse ancora Presidente della Provincia di Modena, verificheremo le date e le eventuali incompatibilità in base al TUEL.

Come se non bastasse quadro societario ancora sconosciuto, visto che Autobrennero (per aggirare probabile infrazione europea causata da ‘decreto sblocca Italia’ di Renzi e Delrio) dovrebbe diventare pubblica al 100%, quindi in arrivo altri costi pubblici a carico dei cittadini. Infine non si è ancora capito se e quanti caselli a pagamento ci saranno! Insomma un caos totale che riapre i giochi a livello burocratico e apre le porte a nuovi ricorsi.

I Cittadini non ci stanno e chiedono di impiegare quei fondi per migliorare il trasporto pubblico locale e sistemare l’attuale tangenziale che da anni versa in condizioni pessime.

Ricordo – conclude Giovanelli – che la partenza della biciclettata è prevista per le ore 9.00, partiremo dalla Chiesa di Cittanova, faremo una tappa all’Oasi del Colombarone e verso le ore 11.30 giungeremo a Sassuolo dove, alle ore 12.00 si svolgerà un’agorà con i nostri portavoce locali e nazionali.

(Gruppo consiliare MoVimento 5 stelle Formigine)

Be the first to comment on "Formigine, “Nessuno tocchi l’Oasi del Colombarone!”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?