Amianto nel sottosuolo delle ex-distillerie Bonollo?

Il Sindaco e la giunta comunale di Formigine all’unanimità, avevano approvato il piano attuativo per l’area delle ex-distillerie Bonollo che accoglierà la nuova Coop sancendone l’immediata esecuzione dell’atto. Un intervento che impatterà sul territorio con i suoi 4mila metri quadrati di superficie.

In questi giorni abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di cittadini residenti vicino al sito, il tenore degli avvisi è decisamente preoccupato per le voci che stanno girando in merito a quest’area.

I lavori sono fermi e si fa spazio sempre più tangibile la paura che l’impresa è stata indotta a sospendere i lavori perché a seguito delle operazioni di scavo sono state rinvenute nel sottosuolo notevoli quantità di amianto e altri materiali nocivi ed inquinanti interrati da tempo.

Questa mattina abbiamo protocollato un interrogazione rivolta al Sindaco Maria Costi, chiedendo di fare un sopralluogo, dare celere risposta ai formiginesi e fornire notizie certe in merito.

Ci si chiede se sono stati effettuati carotaggi per verificare le condizioni del sottosuolo dell’area ex-distillerie Bonollo. Se dalle indagini geologiche e geotecniche siano emerse criticità o rilevamenti di inquinanti tali da prevedere interventi di bonifica. Se sono state intraprese le necessarie azioni di segnalazione agli Enti sovraordinati ai fini dell’attivazione delle procedure previste dalla Legge per la bonifica del sito contaminato. Se è stato richiesto un intervento dell’ASL.

Se questa spiacevole vicenda fosse confermata, chi dovrà accollarsi il costo per la bonifica del sito? Si provvederà ad informare i cittadini sui rischi ed eventuali accortezze che verranno prese in merito?

CLICCA E SCARICA INTERROGAZIONE

SCARICA RISPOSTA DEL SINDACO 

Gruppo Consiliare MoVimento 5 stelle Formigine

Be the first to comment on "Amianto nel sottosuolo delle ex-distillerie Bonollo?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?