FERRARESI (M5S): chiediamo lo stato di calamità e l’immediato intervento del Governo per risarcire gli agricoltori

L’ennesimo evento naturale che mette in ginocchio la Bassa modenese e il ferrarese.
Agricoltura in ginocchio, cittadini che hanno subito danni alle abitazioni, alle automobili, capannoni con tetti scoperchiati, infiltrazioni d’acqua negli edifici, pali della luce, segnaletica, divelti. Siamo stanchi, a terra. Occorre un intervento urgente da parte della Regione e del Governo per rimediare almeno in parte, per quanto possibile, a questo ulteriore, pesante, ennesimo disastro. Chiederò a Roma che il governo metta in campo risorse urgenti, all’interno dei territori che ancora oggi rientrano nello stato di emergenza del terremoto, e di quelli che eventualmente non vi sono ricompresi, con procedure semplificate per la certificazione dei danni subiti e procedure celeri per i risarcimenti.  Agli agricoltori, che hanno visto il proprio reddito di fatto azzerato dalla perdita delle produzioni di pere abate, mele, uva e culture estensive ancora in campo, va riconosciuto il danno, lo stato di calamità naturale deve coprire l’intero importo. Rischiamo di perdere altrimenti, oltre al reddito, la volontà di continuare ad investire in un settore fondamentale della nostra economia, l’agricoltura, continuamente a rischio. Questi sono provvedimenti indispensabili da prendere il prima possibile; a Roma non faremo mancare la voce del nostro territorio.
Vittorio Ferraresi
Deputato M5S
Capogruppo Commissione Giustizia

Be the first to comment on "FERRARESI (M5S): chiediamo lo stato di calamità e l’immediato intervento del Governo per risarcire gli agricoltori"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?