Formigine, via Gatti: aspettando la voragine

Abbiamo ricevuto questa inquietante segnalazione da diversi formiginesi che evidenziano il pericoloso stato in cui versa Via Gatti.   Quando ci hanno segnalato – spiega il Consigliere Cipriano – di essersi imbattuti in una vera e propria voragine di 40 cm e del diametro di 10 nel bel mezzo di una strada a forte percorrenza, ho fatto fatica a crederci.  Ma le foto sono più eloquenti di tante parole. Ci siamo tempestivamente recati sul luogo e rilevato che non si trattava di bufala estiva ma di pericolosissimo stato di degrado, abbiamo inoltrato immediatamente segnalazione all’URP e messo in copia Sindaco ed Assessore competente.

Prima che la voragine assuma dimensioni pericolose e provochi incidenti, in attesa che si intervenga e si metta in sicurezza il tratto interessato, alcune domande sorgono però spontanee.

Perché i Cittadini si rivolgono a noi e non al Sindaco, URP o Assessore di competenza per segnalare problematiche come queste?

A chi è stato appaltato questo tratto di carreggiata e chi ha verificato il corretto svolgimento dei lavori?

Il Sindaco è a conoscenza del fatto che su questo tratto le macchine sfrecciano a velocità più consone ad una pista di “Formula1″ che di un centro urbano?

Intende porvi rimedio in considerazione del fatto che, Via Gatti corre tra il Ciclocircuito ed il parcheggio adiacente, quotidianamente questo tratto è attraversato da pedoni, mamme con passeggini e ciclisti con bimbi al seguito?

Continuiamo a tenere monitorata la situazione – conclude Cipriano – e sarà costante il nostro pressing sull’Amministrazione finché non verrà ripristinata una condizione di normalità. Purtroppo le pagine di cronaca sono piene di notizie di cedimenti come questo e se non esaminati e trattati rapidamente da tecnici competenti, rischiano di trasformarsi in veri e propri drammi”.

 

(Rocco Cipriano, Consigliere MoVimento 5 stelle Formigine)

Be the first to comment on "Formigine, via Gatti: aspettando la voragine"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?