Gravi disservizi al polo per l’infanzia Barbolini-Ginzburg, ora chi paga?

Dopo il lungo periodo di ristrutturazione che ha interessato il polo per l’infanzia Barbolini-Ginzburg, ricordiamo che era chiusa dal 2010, ad inizio gennaio, come è solita fare per autocelebrarsi quest’Amministrazione, ne è stata annunciata la riapertura in pompa magna.

In questo polo, saranno trasferite le sezioni dei nidi d’infanzia Peter Pan, di Villa Bianchi e la scuola dell’infanzia Ginzburg.

Abbiamo tutti letto le parole del Vicesindaco ed Assessore alle Politiche scolastiche Antonietta Vastola “Il Comune ha la possibilità di mantenere il livello dell’offerta, nonostante la riduzione di risorse, trasferendo sul concessionario una serie di oneri, come la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture” ebbene ci hanno contattato molti genitori avviliti e a dir poco esasperati perché dopo aver ascoltato le solite belle chiacchiere sul “fare rete” o sui benefici effetti (per chi?) che si ottengono della sinergia tra pubblico e privato, appena entrati nella scuola, hanno purtroppo fatto una bruttissima constatazione, tutta la struttura è stata pensata, progettata e realizzata esclusivamente a misura di bambini dell’asilo nido, ed incredibilmente chi ha seguito i lavori, gli appalti e le concessioni non si è preoccupato del fatto che avrebbero usufruito della struttura anche bambini della materna!

Epilogo, oltre al disagio nel doversi sedere costretti in banchetti microscopici, si è sollevata una vera e propria problematica di tipo sanitario. E’ fisiologico che nei bagni se invece di un vaso a misura di bimbo di 5 anni, installi esclusivamente vasini di pochi centimetri, sarà poi difficile farla dentro!

A seguito delle sollecitazioni di mamme decisamente irritate, pare che l’Amministrazione si sia finalmente svegliata dal lungo sonno e stia ponendo rimedio a questa disattenzione.

Le domande che ci si pongono ora sono, chi paga? Chi è il responsabile di tutto questo? I costi per ripristinare la situazione a norma di legge, da chi verranno coperti? Pagheremo due volte la ditta appaltatrice? Chi ha approvato i capitolati?

Di certo stanno già pagando Cittadini e bambini, speriamo che nel Palazzo, il Sindaco effettui una seria verifica ed individui chi ha svolto il proprio lavoro con così tanto pressapochismo, imprecisione ed incompetenza.

(Gruppo Movimento 5 stelle Formigine)

Be the first to comment on "Gravi disservizi al polo per l’infanzia Barbolini-Ginzburg, ora chi paga?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?