Infrastrutture. Dell’Orco(M5S): “Autostrade Spa conferma che variante di valico provoca frane”

“Un’opera da quattro miliardi costruita sopra le frane. E che genera altre frane. Parliamo della Variante di Valico dell’Autostrada A1 Firenze-Bologna. Un’autostrada che sarà tutta aperta al traffico tra un anno ma che sta causando spostamenti di terre e di interi centri abitati. Ce lo hanno confermato gli stessi tecnici della società Autostrade questa mattina durante una missione proprio nei cantieri sotto esame. In particolare, sta camminando il viadotto Rio Piazza a monte di Ripoli: la frana è stata riattivata proprio dagli scavi. Dodici le famiglie sfrattate e 140 edifici sotto stretto monitoraggio. Però l’opera deve andare avanti, ci dice il governo”. Lo dichiarano il deputato Michele Dell’Orco, capogruppo M5S della Commissione Trasporti e i suoi colleghi parlamentari Andrea Cioffi, Marco Scibona e Samuele Segoni che oggi hanno partecipato ad una missione organizzata dalle competenti Commissioni Parlamentari di Camera e Senato per incontrare i tecnici della Società Autostrade proprio sui cantieri in corso della tratta che affiancherà l’attuale A1 Bologna-Firenze, opera al centro di querele da decenni per il suo fortissimo impatto ambientale, i suoi costi aumentati a dismisura e per i suoi ritardi.

“Vietato fermarsi, vietato chiedersi se è giusto mettere a repentaglio la stabilità della dorsale appenninica e questo nonostante le belle parole di Renzi sul dissesto idrogeologico”. Questa la sensazione riportata da Dell’Orco e dai suoi colleghi al termine dell’incontro e aggiungono: “Si tratta senza dubbio di un’opera importante, certo, ma che sta causando danni ai cittadini e dissesto al territorio. Il dissesto idrogeologico è stata solo una bella passerella per il governo, e zero atti prodotti.  Registriamo solo una corsa a completare le opere pubbliche. Anche quelle che – a detta degli stessi costruttori – “attivano frane”. Questa è l’unica cosa che interessa alla solita cricca che favorisce gli amici e i compagni di affari”.

“È singolare poi il ruolo dell’ex ministro dei lavori pubblici Pietro Lunardi: la sua società Rocksoil ha progettato molte delle gallerie della Variante tramite le imprese aggiudicatrici delle gare. Gare bandite anche nel periodo in cui era ministro. Noi vogliamo vederci chiaro, anche per il suo ruolo negli incarichi affidati dalla società Spea (100% autostrade). Tra l’altro – continuano – è proprio la Spea ad aver recentemente fornito gli ultimi dati degli “spostamenti” del terreno: i due misuratori piazzati sopra il viadotto Rio Piazza dicono che il pilone numero 5 ha già superato i 15 centimetri di movimento da novembre 2011 allo stesso mese del 2014. Un centimetro e mezzo negli ultimi 5 mesi. Insomma -conclude Dell’Orco- è il solito grande affare in cui tanti soldi sono finiti nelle stesse tasche in palese conflitto di interessi. E’ la vergogna di un sistema malato che va avanti da troppi anni e che deve essere rivoltato come un calzino e contro cui noi combattiamo”.

——–

Michele Dell’Orco

Cittadino Deputato – Movimento 5 Stelle

 

Video dichiarazioni Autostrade durante missione parlamentare sui cantieri

Guarda il video riprese sui cantieri
https://www.youtube.com/watch?v=c8WYMZZ44JE

Be the first to comment on "Infrastrutture. Dell’Orco(M5S): “Autostrade Spa conferma che variante di valico provoca frane”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?